venerdì 16 aprile 2010

"Epiloghi" di Derek Walcott


Le cose non esplodono:
vengon meno, sbiadiscono,

come il sole sbiadisce dalla carne,
come la schiuma esala nella sabbia,

come il fulmineo lampo dell'amore
non ha un epilogo tonante,

muore invece con un suono di fiori
che sbiadiscono come fa la carne

sotto la pietra pomice sudante,
tutto concorre a dare questa forma

finchè restiamo soli col silenzio
che circonda la testa di Beethoven.

1 commento:

  1. Mi piace. Complimenti per la tua varietà di autori.

    RispondiElimina